Regolamento Edilizio - Comune di Fossano

Sportello Unico per l'Edilizia | Regolamenti | Regolamento Edilizio - Comune di Fossano

IL  REGOLAMENTO  EDILIZIO

 

 

Icona pagina Regolamento Edilizio



La Regione Piemonte attraverso la promulgazione della L.R. 8 luglio 1999 n. 19 ha introdotto significative innovazioni in materia di regolamenti edilizi; essa ha fornito infatti, uno strumento, quale il Regolamento Edilizio Tipo, in grado di essere facilmente convertibile alla gestione e "sostenuto da specifiche norme di legge per la semplificazione delle procedure di approvazione, privilegiando la connotazione operativa rispetto all'approfondimento scientifico.

Il testo del Regolamento Edilizio Tipo definisce i requisiti delle costruzioni in relazione ad una serie di esigenze ed introduce la normativa di settore ed esse riferita, demandando all'iniziativa che si esercita nell'ambito dell'autonomia comunale la possibilità di predisporre una disciplina più puntuale e di fissarne le modalità applicative e di verifica, in conformità alle leggi vigenti che regolano la materia".

L'Amministrazione ha dunque preso a riferimento il Regolamento Edilizio Tipo inserendo integrazioni e modifiche atte all'adeguamento dello stesso alla normativa determinata dal D.P.R. 06/06/2001 n. 380 e s.m.i. "Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia" ed alle esigenze locali.

L'approvazione del nuovo Regolamento Edilizio Comunale (ai sensi dell'art. 3 comma 3 della L.R. 08.07.1999 n. 19) è avvenuta con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 57 del 20/11/2018. Tale Deliberazione è divenuta esecutiva in data 29/12/2018; Il Regolamento Edilizio ha assunto efficacia con la pubblicazione per estratto nell'albo pretorio on-line del Comune in data 27/11/2018.

Il Regolamento è composto da:

  • Parte prima: "Principi generali e disciplina generale dell’attività edilizia" contenente le disposizioni ed i parametri urbanistici che entreranno in vigore solo a seguito di approvazione di nuovo Piano Regolatore Generale, di sua revisione o variante generale, a sua volta composta da:
    • Capo I     "Le definizioni uniformi dei parametri urbanistici ed edilizi"
    • Capo II    "Disposizioni regolamentari generali in materia edilizia"
  • Parte seconda: "Disposizioni regolamentari comunali in materia edilizia" predisposta in continuità con i contenuti del previgente Regolamento Edilizio, fatti salvi i necessari aggiornamenti in recepimento degli intervenuti nuovi dettati normativi, relativi agli aspetti sia organizzativi-procedurali, che tecnico-funzionali e contenente i nuovi articoli
  • Allegato A: Estratto delle definizioni dei "Parametri ed indici edilizi ed urbanistici" di cui al Titolo III del Regolamento Edilizio approvato con D.C.C. n. 27 del 31.03.2004 e s.m.i.;       


In conformità alla richiamata D.C.R. 28/11/2017, n. 247-45856, continuano ad applicarsi i vigenti “Parametri ed indici edilizi ed urbanistici” allegati sotto la "lettera A" al nuovo Regolamento Edilizio (artt. dal "13" al "27"), così come disciplinato dal titolo cogente "Norme Transitorie" dello stesso, fino all’approvazione di un nuovo Piano Regolatore Generale, di sua revisione o variante generale, così come previsto all’art. 12, comma 5, L.R. 8/7/1999, n. 19

 

Documentazione nuovo regolamento Edilizio

  D.C.C. 20/11/2018  n. 57   (esecutiva il 29/12/2018) (approvazione Nuovo Regolamento Edilizio)
 D.C.C. 09/04/2019 n. 22   (testo modificato art. 45.3)( per i parametri ed indici edilizia si rimanda ad allegato "A" della precedente D.C.C. 20/11/2018 n. 57)
 

Approfondimenti

  Il Regolamento Edilizio Tipo Regionale 


 

Regolamento Edilizio previgente

  Regolamento Edilizio previgente   (D.C.C. 72/2013)


  Modifiche:
 
D.G.C.  n. 252 del 14.09.2006
  D.G.C.  n. 229 del 04.06.2009
  D.G.C. n. 430 del 10.12.2009
  D.C.C. n. 147 del 22.12.2009  (esecutiva il 26.02.2010 pubblicata sul BURP n. 11 del 18.03.2010)
  
D.G.C.  n. 218 del 21.06.2010
  D.G.C. n. 345 del 27.12.2011
  D.C.C. n. 37 del 11.06.2013   (esecutiva il 14.07.2013 pubblicata sul BURP n. 30 del 25.07.2013)
  D.C.C. n. 22 del 09.04.2019   (art. 45.3 Commissione Edilizia)


  Interpretazioni autentiche:
  
D.C.C n.   95/2006 - Interpretazione autentica art. 36 comma 4 lett "b"
  D.C.C n. 131/2009 - Interpretazione autentica art. 52 "Recinzioni e cancelli"
  D.C.C. n.  84/2011 - Art. 13 comma 3 - Requisiti volumi tecnici locali sottotetto
  D.C.C. n. 84/2011 - Art. 13 comma 3 - Requisiti volumi tecnici locali sottotetto

Pubblicato il 
Aggiornato il