PULIAMO IL MONDO (VISTO DAI RAGAZZI) - Comune di Fossano

Notizie - Comune di Fossano

PULIAMO IL MONDO (VISTO DAI RAGAZZI)

 
PULIAMO IL MONDO (VISTO DAI RAGAZZI)


Anche quest'anno le scuole di Fossano, coordinate dai tecnici del Comune hanno partecipato a"Puliamo il mondo", l'iniziativa di sensibilizzazione ecologica promossa da Legambiente che vede in tutta Italia scolaresche e cittadini impegnati a pulire il territorio in cui vivono.


A Fossano hanno partecipato, venerdì 23 settembre 2016, ben 190 studenti delle scuole elementari e medie con l'ausilio dei loro insegnanti e l'insostituibile aiuto delle Associazioni di Volontariato che operano in città quali la Squadra Comunale di Protezione Civile, la sezione locale dell'Associazione  Carabinieri in Congedo, gli Ausiliari del Traffico più conosciuti come "nonni vigile", il  radioamatori del  FIr CB-SER  gruppo "PAPA  GOLF"-


Le scolaresche divise in gruppi, ognuno dei quali incaricato della pulizia di una zona della città, hanno lavorato tutta la mattina per poi concludere la manifestazione presso il Parco Cittadino con un breve "spuntino" offerto dall'Amministrazione Comunale e con il ringraziamento dell'Assessore all'Ambiente Paolo Cortese e dell'Assessore ai Servizi Scolastici  Simonetta Bogliotti.


Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto dalle insegnanti delle classi partecipanti all'iniziativa alcuni commenti scritti dagli studenti in merito all'esperienza vissuta che  volentieri pubblichiamo, accompagnati da alcune foto della manifestazione.


RIFLESSIONI SU “ PULIAMO IL MONDO”
Venerdì 23 Settembre la nostra classe ha partecipato a “Puliamo il mondo”, un progetto proposto dal comune e accettato dalle nostre professoresse. Abbiamo raccolto da terra molte cartacce e le abbiamo messe dentro sacchi che ci avevano dato in precedenza . Secondo me, questa è stata una bella esperienza, perché ci ha insegnato che non bisogna buttare niente per terra, poiché è molto più facile non sporcare che pulire dopo.
Le persone che erano nel mio gruppo sono state  molto colpite dal fatto che la maggior parte dell'immondizia che abbiamo raccolto erano “cicche”.  Il fumo fa male ai polmoni e a molte altre parti  del corpo e i mozziconi di sigaretta ci mettono moltissimo tempo a sgretolarsi e quindi rimangono lì a inquinare l'ambiente per un periodo lunghissimo.
Ci ha anche colpito che per terra ci sono addirittura oggetti funzionanti o bottiglie piene! Questo significa che la maggior parte delle persone non ha nessun rispetto per l'ambiente.
Quando abbiamo finito il nostro giro per Fossano siamo andati ai giardinetti davanti alla scuola media dove ci siamo riposati e l' assessore per l' ambiente Paolo Cortese ci ha detto che alcuni adulti sono incivili, perché da ragazzi nessuno ha insegnato loro a rispettare l' ambiente, per questo, a noi ragazzi, vengono proposti questi progetti educativi, così diventeremo cittadini civili e rispettosi dell'ambiente. A me questo progetto è molto piaciuto e mi ha aiutato anche a conoscere meglio i compagni che forse fuori dalla scuola sono più rilassati e più amichevoli.

Benedetta, classe I D

 

 

Il 25 settembre le classi 1^ a e 1^ d hanno partecipato a “puliamo il mondo” e noi alunni siamo andati in giro per le aree verdi  di Fossano a raccogliere la spazzatura. Ho capito che:

  1. il mondo e' un bene comune e quindi non bisogna sporcarlo.
  2. nelle citta' ci sono molti cestini, ma alcune persone si ostinano a buttare spazzatura per terra, quindi aumentano il lavoro degli spazzini.
  3. molta gente, anche se fa male, fuma e butta i mozziconi di sigaretta a terra; se ci si fa caso la maggior parte dei rifiuti che si trovano nei parchi sono pacchetti o mozziconi di sigaretta.

io e i miei compagni abbiamo imparato molto da questa giornata e nello stesso tempo ci siamo divertiti perche' e' stata una bella occasione per conoscerci meglio. tutti insieme non ci siamo annoiati e abbiamo fatto un lavoro utile divertendoci.  

Gianluca, 1D

 

 

Il 23 Settembre abbiamo partecipato a una attività che si chiamava “Puliamo il mondo” . È stata una lezione per farci capire che non dobbiamo fare come alcuni adulti, cioè inquinare la terra, per  vivere in un mondo pulito. Questa attività consisteva nel girare una parte di Fossano a raccogliere oggetti inquinanti.
Le cose che mi hanno colpito di più sono state ciò che abbiamo trovato per terra: lattine, cicche e pacchetti di sigarette, carta plastificata di caramelle, feci… La cosa che non capisco è perché bisogna inquinare e sporcare quando esistono i cestini ……. se arriviamo a questi livelli vuol dire che l’uomo è veramente ingenuo .
Secondo me l’inquinamento è una cosa brutta: significa  sporcare casa nostra, perché il mondo è il posto in cui  viviamo.
 

Francesco, 1D

 

 

 

La nostra classe ha partecipato a “Puliamo il mondo” in cui noi abbiamo girato per  Fossano a raccogliere la spazzatura abbandonata nell’ambiente. Questa attività è servita per dare l’esempio agli adulti, che a volte sporcano per  terra invece di buttare i rifiuti nei cestini sparsi ovunque .A me questa giornata è piaciuta molto, perché da un po’ ormai Fossano era inquinata e sporca.
Guardando per terra abbiamo trovato un mucchio di immondizia, molta di più di quella che si nota passeggiando normalmente. Spostandoci sul percorso che ci era stato assegnato abbiamo trovato un mucchio di bottiglie di vetro nascoste dentro ai cespugli. Questo mi ha fatto star male, perché non mi piace il fatto che alcune persone facciano faticare più del dovuto gli spazzini che lavorano ogni giorno per noi e ci consentono di avere una Fossano pulita. Che fatica! Le bottiglie di vetro nei cespugli erano difficilissime da trovare e raccogliere.Alla fine sono stato contento perché  abbiamo eliminato un’incredibile quantità di spazzatura e Fossano mi sembrava già più pulita.
Abbiamo constatato, purtroppo, che la maggior parte dei rifiuti erano sigarette, che hanno inoltre rilasciato in aria gas nocivo per l’atmosfera.

Pietro, I 

 

 

Venerdì 23 settembre i nostri professori hanno permesso alla mia classe, la I D, di partecipare all’iniziativa “Puliamo il mondo”; siamo andati a raccogliere i rifiuti lasciati per la strada vicino al campo sportivo di Santa Lucia. Abbiamo trovato moltissimi mozziconi di sigaretta; secondo me è già brutto fumare, però bisognerebbe almeno degnarsi di buttare i filtri nella spazzatura.

Ho notato che c’erano molte cartacce per terra, anche in luoghi dove, a pochi passi di distanza, si trovavano appositi cestini. Abbiamo raccolto anche molte lattine, persino una piena, buttate a terra o nascoste nelle siepi. Altri rifiuti che abbiamo prelevato erano: pannolini, palle da tennis ormai marce e resti di piastrelle.

Però non ho incontrato escrementi di animale, segno che almeno su questo aspetto i fossanesi hanno sviluppato un comportamento rispettoso e corretto. Abbiamo persino avuto il tempo di fare una pausa-gioco nel parco intitolato a Davide Cortese, vicino a Via Don Minzoni. Infine siamo andati ai giardinetti vicino alla scuola, dove ci hanno offerto la merenda e dove il Preside dell’IIS Vallauri, Paolo Cortese, ha tenuto un discorso sull’importanza di mantenere il nostro mondo pulito, per noi e per le generazioni future.

Gaia, I D

 

Scuola media Sacco Boetto Paglieri - piazza Don Mario Picco- classe 1D
 

Pubblicato il 
Aggiornato il