via Roma, 91 - 12045 Fossano (CN)
telefono: (+39) 0172 699 611 - fax: (+39) 0172 699 685
PEC : fossano@cert.ruparpiemonte.it
partita IVA: 00294400049 - codice fiscale: 00214810046
motore di ricerca

HOME » aua

  AUTORIZZAZIONE UNICA AMBIENTALE

L'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) è un provvedimento autorizzativo ambientale, istituito dal Dpr. 13 marzo 2013 n. 59 (G.U. n. 124 del 29/05/2013) adottato dalla Provincia (Autorità Competente) e rilasciato dallo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) che sostituisce in un unico titolo diverese autorizzazioni ambientali previste dalla normativa di settore.

Devi presentare un'istanza di AUA allo Sportello Unico del Comune di Fossano? Hai bisogno di ulteriori informazioni per predisporre la pratica? Qui sotto troverai una breve guida che potrà esserti d'aiuto

 

Quali autorizzazioni comprende l'AUA?

L'AUA sostituisce i seguenti titoli abilitativi:

  1. l'autorizzazione agli scarichi di acque reflue;
  2. la comunicazione preventiva per l'utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle acque di vegetazione dei frantoi oleari (*)
  3. l'autorizzazione alle emissioni in atmosfera in procedura ordinaria (art. 269 D.Lgs. 152/2006 ed s.m.i.);
  4. l'autorizzazione di carattere generale alle emissioni in atmosfera (art. 272 D.Lgs. 152/2006 ed s.m.i.);
  5. la documentazione previsionale di impatto acustico;
  6. l'autorizzazione all'uso di fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura;
  7. la comunicazioni in materia di rifiuti ammesse alle procedure semplificate.

(*) Con la circolare del Presidente della Giunta regionale 28 gennaio 2014 n. 1/AMB la Regione Piemonte fornisce numerosi importanti chiarimenti in merito al rilascio ed alla procedura per richiedere il rilascio dell’AUA.

Tra le altre, è importante  ricordare che:

Con riferimento alla comunicazione preventiva prevista dall’articolo 112 del d.lgs. 152/2006, relativamente all’utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle acque di vegetazione dei frantoi oleari, nonché delle acque reflue provenienti dalle aziende ivi specificate, al fine di garantire il rispetto della normativa comunitaria in materia, si considerano prevalenti le specifiche procedure ad oggi vigenti. Ciò significa che nel caso specifico non è applicata in Regione Piemonte la disposizione che impone la richiesta AUA per tale fattispecie.

La seguente tabella, tratta dalla circolare del Presidente della Giunta regionale 28 gennaio 2014 n. 1/AMB, chiarisce ulteriormente i casi obbligatorietà:

 

Chi deve richiedere l'AUA?

L'AUA deve obbligatoriamente essere richiesta dalle piccole e medie imprese (come definite dal D.M. Attività Produttive del 18 aprile 2005 all'art. 2) e dagli stabilimenti non soggetti alla disciplina dell'AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale) in caso di necessità di rilascio, rinnovo o modifica di almeno uno dei titoli abilitativi citati in precedenza.

L'istanza di AUA deve essere presentata per via telematica al SUAP territorialmente competente che è tenuto ad inoltrarla tempestivamente, sempre per via telematica, alla Provincia e ai soggetti competenti. Nei successivi 30 giorni la Provincia, di concerto col SUAP, effettua una verifica di conformità sull'istanza al fine di valutare che sia completa di tutti gli elementi documentali e informativi richiesti dalla modulistica, e, se necessario, ne richiede il perfezionamento; una volta che l'istanza è giudicata completa, la Provincia provvede a trasmettere, per tramite del SUAP, all'Impresa e ai Soggetti competenti, la comunicazione di avvio dell'endo-procedimento finalizzato all'adozione dell'AUA.

 

Quanto dura l'AUA?

La validità del provvedimento è di 15 anni decorrenti dalla data del suo rilascio.

 

Come richiedere l'AUA?

L’istanza deve essere inoltrata allo sportello SUAP utilizzando obbligatoriamente la modellistica predisposta dalla Regione Piemonte. Non potranno essere istruite pratiche presentate in forma diversa. Ecco la procedura da seguire:

 

Step 1:

Accedere al servizio fornito dal portale regionale Sistemapiemonte

http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/ambiente-e-energia/servizi/804-%20%20valutazioni-e-adempimenti-ambientali

e compilare la modulistica elettronica eventualmente previo accredito al sistema. La relativa manualistica è reperibile sulla sinistra della pagina.

 

 

 

Attenzione! Al termine dell'operazione comparirà il messaggio

 

Ciò significa che è necessario inviare al SUAP del Comune di Fossano la documentazione predisposta tramite il sistema. L'applicativo regionale non è ad oggi in grado di automatizzare tale procedura.

Pertanto tutta la documentazione dovrà essere scaricata per il successivo invio.

 

Se l'AUA comprende uno scarico in pubblica fognatura occorre completare la documentazione nel modo seguente:

Il modello AUA andrà inviato al SUAP (vedi step 2) con i seguenti allegati relativi alla parte di competenza della Società ALPI ACQUE SPA in qualità di gestore del Servizio Idrico Integrato:

- modulistica tecnica predisposta dall’ATO/4 Cuneese e pubblicata il 25/07/2013 in allegato al Regolamento del Servizio Idrico Integrato ed a norma del Disciplinare Tecnico Gestionale approvato con Delibere della Conferenza degli Enti locali partecipanti all’AATO/4 n. 1 e 2 del 7/08/2006 e n. 5 del 28/12/2006, qui scaricabile:

http://www.alpiacque.it/Sportello-utenti

che dovrà essere debitamente compilata in ogni sua parte.

- ricevuta di avvenuto pagamento delle spese per l’istruttoria al Gestore del Servizio Idrico Integrato ALPI ACQUE SPA da effettuarsi con bonifico alle seguenti coordinate: BANCOPOSTA LAVORI - IBAN: IT 26 D 07601 10200 000032985079 Causale: Ragione Sociale e P. IVA – pratica AUA Importo: 250 Euro + Iva (10%) = 275 Euro (come previsto dall’All. 8, punto 18, del soprarichiamato Regolamento).

 

Step 2:

Accedere quindi allo sportello elettronico SUAP di Fossano tramite il  presente link:

http://www.impresainungiorno.gov.it/route/suap?codComune=D742

 Selezionare la fattispecie "Autorizzazione Unica Ambientale" e allegare l'istanza AUA prodotta con il Sistemapiemonte munita di tutti i files necessari seguendo le istruzioni fornite dal programma

 

 

Attenzione: in caso di perdurante difficoltà di completare lo "Step 2"  per la presentazione della pratica tramite il portale "Impresa in un Giorno", il competente SUAP del Comune di Fossano accetterà l'invio della medesima tramite PEC all'indirizzo: fossano@cert.ruparpiemonte.it.

In tal caso si prega comunque di contattare preventivamente gli uffici al numero 0172-699671 al  fine di riscontrare tale procedura.

 

Devo pagare il SUAP?

Sino a contraria comunicazione, in attesa dell'approvazione dell' accordo per la determinazione degli oneri istruttori AUA previsto dall’art. 3 del Regolamento Regionale n. 7/2016 il SUAP del Comune di Fossano non richiederà oneri per la presentazione della pratica.

 

Per saperne di più:

Circolare del Presidente della Giunta Regionale 28 gennaio 2014, n. 1/AMB - Indicazioni applicative in merito al d.p.r. 13 marzo 2013, n. 59, recante “Disciplina dell’autorizzazione unica ambientale e semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle piccole e medie imprese e sugli impianti non soggetti ad autorizzazione integrata ambientale”.

http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2014/05/attach/circolare1.pdf

 

Decreto del Presidente della Giunta Regionale 6 luglio 2015, n. 5/R Regolamento regionale recante: “Modello unico regionale per la richiesta di autorizzazione unica ambientale”.

http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2015/27/attach/re201505_ambiente.pdf

             

Scheda endoprocedimentale riassuntiva:

http://www.sistemapiemonte.it/suapbdcfo/main.jsp

Comune di Fossano via Roma, 91 - 12045 Fossano (CN)   - telefono: (+39) 0172 699 611   - fax: (+39) 0172 699 685  
PEC : fossano@cert.ruparpiemonte.it   - partita IVA: 00294400049   - codice fiscale: 00214810046   - codice univoco ufficio per fatturazione elettronica: UFFZ8B
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl  © 2016