via Roma, 91 - 12045 Fossano (CN)
telefono: (+39) 0172 699 611 - fax: (+39) 0172 699 685
PEC : fossano@cert.ruparpiemonte.it
partita IVA: 00294400049 - codice fiscale: 00214810046
motore di ricerca

 

ADOTTARE UN CANE

Il servizio di custodia cani randagi trovati sul territorio del Comune di Fossano è affidato a:

     

  Piemonte – L.I.D.A. Sez. Cuneo   

Tel. 338-6684081 – 347 1056186

canilecollinabelmonte@lida.it.

via della Colletta 100 BUSCA (CN)

 

 

Cliccando sul link sotto riportato potete accede al sito della struttura di ricovero, visionare i cani custoditi e informarsi sulla  loro possibile adozione.

http://www.lida.it/piemonte-l-i-d-a-sez-cuneo

 

Tutte le informazioni necessarie per chi detiene un cane, le leggi, le normative da conoscere si possono reperire sui siti sotto segnalati

 

Il Servizio Veterinario dell’ASL CN1, ove è ubicata l’anagrafe canina di Fossano, si trova in

via Lancimano, 51

tel. 0172/699341 – fax 0172/60103.

 

CONSIGLI E SUGGERIMENTI PER GESTIRE UN CANE DOMESTICO

Detenere un cane è utile ad ogni età, da’ affetto e continue sorprese, è educativo, favorisce la socializzazione ed è spesso elemento di sostegno psicologico, ma detenere un cane non è un obbligo, è una scelta. Come tutte le scelte, deve essere consapevole e comporta anche dei doveri.

Il detentore di un cane, cioè il proprietario o anche semplicemente chi abbia accettato di occuparsene, è responsabile della sua salute,  della sua corretta custodia, del suo benessere, della sua alimentazione e della riproduzione, nonché del benessere della prole. Il mancato rispetto di queste elementari regole comporta l’applicazione di sanzioni pecuniarie e, in alcuni casi (maltrattamento, abbandono) una denuncia penale.

 

CHE COSA E’ IL MICROCHIP?

Una delle cose più importanti nella gestione di un cane è la sua identificazione e registrazione nell’Anagrafe Canina Informatizzata Regionale (Legge Regionale n° 18/2004). Tutti i cani devono essere registrati. L’identificazione avviene mediante l’applicazione di un microchip, un piccolo circuito elettronico con un codice univoco associato al cane, da applicarsi sotto cute con un rapido e semplice intervento.

 

QUANDO SI DEVE REGISTRARE UN CANE?

I cani devono essere identificati e registrati entro 60 giorni dalla loro nascita e comunque sempre prima di una eventuale cessione. Dunque attenzione! Non ritirare mai un cane senza microchip! Entrare in possesso di un cane comporta fra i primi obblighi l’accertarsi che sia identificato e scortato dalla documentazione prevista. In caso contrario sia chi lo ha ceduto che chi lo ha acquisito può essere sanzionato.

 

DOVE REGISTRARE IL CANE?

Per l’applicazione del microchip e la sua registrazione i proprietari dei cani devono rivolgersi:

  • ai Servizi Veterinari dell’ASL CN1

  • al proprio veterinario di fiducia

 

QUANTO COSTA REGISTRARE UN CANE?

Per l’inserimento del microchip i Servizi Veterinari dell’ASL applicano una tariffa regionale di 3,50 € per cane, ridotta a 3,00 € nel caso di cucciolate. I veterinari liberi professionisti utilizzano tariffari professionali di categoria.

 

COME FUNZIONA L’ANAGRAFE CANINA?

Il detentore di un cane ha anche l’obbligo di segnalare al Servizio Veterinario dell’ASL entro 15 giorni con apposita modulistica qualunque variazione legata all’animale: smarrimento, ritrovamento, morte (per le quali è possibile la registrazione diretta online su www.arvetpiemonte.it), cessione, cambio luogo di detenzione. Nel caso di cessione è necessaria la compilazione del modulo previsto debitamente firmato e la fotocopia dei documenti del cedente e dell’acquirente.

 

COSA FARE SE IL CANE SI SMARRISCE?

Occorre avvisare al più presto la Polizia Locale, presentando entro 3 giorni dalla scomparsa l’apposito modello di denuncia di smarrimento (è possibile anche la segnalazione diretta online, sempre su www.arvetpiemonte.it ).

 

ALTRI OBBLIGHI DERIVANTI DAL POSSESSO DI UN CANE?

Oltre agli obblighi anagrafici, esistono anche quelli di un possesso responsabile (un cane non è un giocattolo!). Possedere un cane comporta prima di tutto saperlo correttamente gestire, anche in merito alla sua attività riproduttiva, e garantirgli tutte le cure necessarie, sia preventive che in caso di malattia. Fra gli obblighi c’è anche quello di raccogliere le deiezioni da marciapiedi e strade, munendosi dell’apposita attrezzatura.

 

COS’E’ IL PASSAPORTO DEL CANE?

Il passaporto è un documento ufficiale rilasciato dai Servizi Veterinari obbligatorio per i cani che vengono portati all’estero. Il rilascio del documento è subordinato alla corretta registrazione del cane nell’anagrafe regionale e alla vaccinazione per la rabbia effettuata da almeno 21 giorni. Esistono però numerose eccezioni relative agli Stati o alle Regioni italiane in cui si vuole transitare o soggiornare con il cane al seguito e a tale proposito vi rimandiamo al sito dell' ASL CN1.

 

SE SI INCONTRA UN CANE VAGANTE?

Ogni cittadino ha l’obbligo di segnalare la presenza di animali vaganti incustoditi o morti, per i rischi di carattere sanitario che ne possono derivare. Va segnalata alla Polizia Locale o, in orario festivo e/o notturno, al 118 oppure ancora ai Carabinieri. I cani vaganti devono essere catturati e portati al canile di prima accoglienza per essere identificati e per il periodo obbligatorio di osservazione sanitaria.

 

 

Comune di Fossano via Roma, 91 - 12045 Fossano (CN)   - telefono: (+39) 0172 699 611   - fax: (+39) 0172 699 685  
PEC : fossano@cert.ruparpiemonte.it   - partita IVA: 00294400049   - codice fiscale: 00214810046   - codice univoco ufficio per fatturazione elettronica: UFFZ8B
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa srl  © 2016